Chat with us, powered by LiveChat
0239090440 info@accademiatn.it

Nell’ultimo anno abbiamo assistito a diversi cambiamenti che hanno coinvolto anche il settore cosmetico. Questo ha segnato un punto di rottura: non si tornerà più alla realtà come era prima. Quale sarà la nuova realtà della profumeria?

Ricerca e sviluppo

Questo ultimo periodo ha accelerato tutti quei cambiamenti che ci aspettavamo nei prossimi anni, condensando il processo nell’arco di un anno.

A livello di ricerca nel settore cosmetico stiamo assistendo ad un grossissimo sviluppo progettuale, nel quale sono coinvolte anche le aziende di cosmetica e prodotti finiti che stanno investendo in ricerca.

Per quanto, per certi versi, ci troviamo in un periodo di attesa ed apparente stasi, in realtà il settore della cosmesi è particolarmente attivo, lavorando oggi per quei cambiamenti che rappresenteranno i driver del settore di domani.

La sostenibilità

Sono diversi anni che la ricerca nel settore cosmetico si sta concentrando sulla sostenibilità, che non va però considerata solamente come un claim ai fini della vendita: la sostenibilità deve essere una scelta di campo, quindi pensata per tutti gli aspetti del prodotto.

Dobbiamo infatti ricordarci che, ad oggi, i consumatori sono sempre più attenti e ricercano coerenza tra quanto riguarda la presentazione del prodotto ai fini di vendita e ciò che sostanzialmente è il prodotto. Questo aspetto interessa quindi anche ad esempio il packaging, con l’utilizzo di materiali riciclabili e provenienti possibilmente da un processo di riciclo.

La circolarità

In questo momento stiamo andando verso un’economia sempre più circolare, ma se parliamo di economia circolare dobbiamo tenere presente che anche le materie prime e le lavorazioni devono inserirsi in questa circolarità.

Il Covid ha messo fortemente in luce l’importanza della circolarità nel momento in cui si è verificato un’assenza di materie prime derivante dall’impossibilità di riceverle dai paesi produttori.

E’ essenziale quindi creare delle filiere sostenibili locali, integrando magari anche l’aspetto della sostenibilità con le fragranze e le emulsioni che possono essere ricavate ad esempio dalle biomasse.

Biotecnologia e sostenibilità ambientale: quale nesso?

La ricerca si è concentrata molto anche sullo sviluppo di fragranze con l’aiuto della biotecnologia. In questo modo, grazie alla scienza, è possibile creare in modo “sintetico” materie prime che sono molto simili a quelle naturali.

Questa possibilità si inserisce nell’ottica della sostenibilità poiché permette di produrre le materie prime in laboratorio, con spazi contenuti lasciando maggiore spazio alla terra coltivata ai fini alimentari anziché ai fini di estrazione delle materie prime.

Vuoi sapere di più sulla profumeria?

Se ti interessa il mondo della profumeria e vuoi sapere di più sugli sbocchi professionali legati al settore scopri la nostra Scuola di Profumeria!