Fitoterapia

Il termine Fitoterapia, introdotto dal medico francese Henri Leclerc (1870- 1955), significa “curare con le piante” e deriva dal greco antico phytón (pianta) e therapéia (cura). La conoscenza della Fitoterapia e, in particolare, delle proprietà delle piante medicinali ad oggi rappresenta una delle competenze chiave per il Farmacista sia per rispondere alle esigenze del proprio cliente, sia per approfondire una classe di medicamenti che negli ultimi decenni ha dimostrato una reale efficacia, sia come farmaco vegetale che come supporto alle fisiologiche funzionalità dell’organismo umano in qualità di integratore alimentare.

La Fitoterapia oggi simbolo del ritorno della medicina tradizionale

La Fitoterapia è una delle più antiche medicine e le piante medicinali sono state annoverate per secoli tra i principali medicamenti nei trattati di Medicina. Con la sintesi del primo principio attivo e il conseguente avvento dell’industria farmaceutica verso gli inizi del ‘900, le piante diventano sempre meno medicamenti e sempre più una fonte di materie prime, i farmaci sostituiscono i semplici e la Fitoterapia assume la connotazione di medicina popolare e non più primaria. Negli ultimi decenni però la Fitoterapia ha riacquistato la sua identità di Medicina e le piante medicinali come Farmaci vegetali o come integratori alimentari sono ritornati a riempire gli scaffali delle farmacie.

La conoscenza della Fitoterapia come competenza del farmacista

La conoscenza della Fitoterapia e delle proprietà delle piante medicinali rientra tra le competenze professionali essenziali del Farmacista. Le piante medicinali sono sempre più richieste e utilizzate dalle persone come estratti erbali presenti negli integratori alimentari e in altri prodotti di automedicazione. Allo stesso tempo, alcune piante medicinali iniziano ad essere prescritte dai medici in seguito al comprovato valore del loro utilizzo sulla base delle evidenze scientifiche. Conoscere le piante medicinali rappresenta quindi una necessità per il Farmacista per un consiglio consapevole dove si deve tener conto non solo delle loro proprietà ma anche delle loro interazioni e dei loro effetti collaterali. Le piante medicinali infatti soffrono del fatto di essere considerate da parte di molte persone come “naturali quindi sicure”. Una falsa percezione popolare che il Medico e il Farmacista possono risolvere informando in modo sicuro i loro pazienti sulle proprietà delle piante medicinali e dei loro principi attivi.

Non è stato trovato nessun prodotto che combacia con la tua selezione.