Chat with us, powered by LiveChat

L’e-commerce è un canale di vendita che sta vedendo una continua crescita negli ultimi anni e che coinvolge anche il settore della profumeria. In che modo? Con quali vantaggi?

E-commerce: la situazione in Italia

Le vendite via internet crescono e rappresentano la vera evoluzione degli ultimi esercizi.

Con l’avvento del digitale assistiamo a profonde trasformazioni che riguardano tutte le imprese che devono adeguarsi, con strumenti e personale, alle nuove tecnologie.

Il mercato si evolve creando, a livello globale, un sistema dettato da domanda e offerta che possiamo definire un nuovo ecosistema digitale.

Purtroppo il grado di maturità digitale delle imprese italiane è in forte ritardo e tale ritardo si evidenzia nell’e-commerce che raggiunge solo il 5% del fatturato totale delle imprese contro il 13,6% di quelle europee.

E il settore del cosmetico come si muove?

E-commerce e profumeria

Molti e interessanti dati ci vengono dall’indagine commissionata da Cosmetica Italia a Human Highway e Netcomm. L’incremento delle vendite online dei cosmetici è superiore a quello relativo alle vendite di altri prodotti. È un segnale che ci fa capire che gli acquirenti tendono ad accettare questa tipologia d’acquisto in quanto possono:

  • approfittare, spesso, di una buona scontistica legata a determinati periodi dell’anno;
  • evitare di cercare faticosamente un determinato prodotto soprattutto nei luoghi dove esistono i vuoti della distribuzione tradizionale.

I consumatori si rivolgono ai siti specializzati, ai punti vendita tradizionali e anche alle imprese produttrici.

Prodotti acquistati su e-commerce: perche i profumi?

Tra i prodotti che si acquistano di più online troviamo i profumi. È un dato interessante su cui riflettere. Come si fa ad acquistare un prodotto della profumeria alcolica senza affidarsi all’olfatto, e averlo provato sui polsi, aver aspettato il tempo giusto per sentirne l’evoluzione e capire che quello è il profumo adatto alla propria personalità?

Evidentemente si acquista un’immagine, un marchio, uno status symbol.

Ma c’è di più. Non c’è dubbio che questo tipo d’acquisto si basa sulla fiducia e su un senso di appartenenza a un determinato marchio, ma sicuramente, spesso, presuppone un’esperienza olfattiva presso i canali tradizionali.

In effetti può succedere il contrario. Il consumatore che è rimasto attratto da un profumo promosso online si recherà nel punto vendita per accertarsi che quel profumo incontri in pieno il suo gusto olfattivo. Tutto ciò porta, finalmente, giovamento al sell out nelle profumerie.

Le stesse profumerie, o comunque le più organizzate, vedono aumentare il fatturato vendendo online.

E-commerce e profumeria: nuove strategie di vendita

Un altro fenomeno interessante, legato al web, che può accelerare un acquisto, è l’invio di coupon da presentare e utilizzare presso i negozi fisici.

Una mossa azzeccata che avvicina l’esperienza di acquisto online a quella tradizionale sui punti vendita.

Decisivo l’utilizzo, da parte di alcune imprese, del social marketing che crea un vero e proprio filo diretto con il consumatore.

In tal modo l’impresa ottiene un utile feedback e consigli e instaura una relazione duratura con il cliente tenendo conto che deve, naturalmente, offrire un elevato livello di valore e soddisfazione.

Trasparenza e fiducia saranno le leve per lo sviluppo dell’e-commerce insieme a regolamentazioni che proteggano gli interessi dei consumatori.

È questo un modo onesto e intelligente di agire da parte di chi ha capito che il consumatore non si lascia, semplicemente, attrarre dalla pubblicità, ma s’informa e sa interagire con l’impresa diventando il suo partner, un ConsumAttore.

Dalle materie prime alle fragranze: il corso online

Vuoi entrare nel mondo della profumeria? allora scopri di più sul nostro corso “Dalle materie prime alle fragranze”. 

Per vedere la scheda completa clicca sul pulsante qui sotto!