Chat with us, powered by LiveChat

Come diventare Assistente di Studio Odontoiatrico

Il ruolo dell’assistente di studio odontoiatrico è stato individuato e riconosciuto con il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 febbraio 2018 ed è entrato in vigore il 21 aprile dello stesso anno.

L’identificazione del ruolo di Assistente di Studio Odontoiatrico, (d’ora in avanti ASO), definisce quali sono le competenze che bisogna possedere per essere parte definita dell’Equipe odontoiatrica.  Fino ad oggi la formazione “dell’assistente alla poltrona” avveniva ad opera del suo datore di lavoro, che la formava secondo le proprie necessità, insegnandole ciò che riteneva giusto ed opportuno.

Solo la formazione sulla sicurezza sui luoghi di lavoro è una formazione obbligata, e pur essendo una grande possibilità di estensione della formazione, all’approfondimento dei processi extra clinici e  clinici, viene spesso trasmessa come “fardello obbligatorio” senza il giusto valore.

Non essendoci una “scuola”, né requisiti di assunzione specifici, né conoscenze di base definite, o corsi di aggiornamento obbligatori per le ASO, le persone assunte fino ad oggi negli studi dentistici una hanno avuto una formazione disomogenea. Solo negli ultimi anni i Congressi e gli eventi culturali più rilevanti hanno integrato in modo stabile nei loro programmi le sessioni per assistenti.

La qualifica di assistente alla poltrona

Tutto ciò è destinato a finire. Entro il 21 aprile 2021, tutte le persone che alla data dell’entrata in vigore del DPCM (21 aprile 2018) si trovavano in costanza di lavoro con inquadramento contrattuale di assistente alla poltrona, dovranno essere formate (art.13 comma 2 DPCM).

Fino al 21 aprile 2020 invece, sarà possibile assumere persone con la qualifica contrattuale di “Assistente alla poltrona” a patto che le stesse vengano formate entro il 21 aprile del 2023 (art. 13 comma 1).

Tra il 2021 e il 2023 le persone assunte nelle strutture odontoiatriche saranno “qualificate ex art. 11 “ (per anzianità di servizio) ; oppure “riqualificate o qualificate” o in corso di qualificazione, nei vari corsi di formazione e qualificazione promossi dagli enti di formazione accreditati regionalmente.

I corsi per diventare ASO

I corsi per diventare “Assistente di studio odontoiatrico” devono avere questi requisiti:

  • erogazione da parte di Enti di Formazione accreditati regionalmente
  • durata massima di 12 mesi
  • certificazione delle competenze di eventuali esperienze acquisite e riconoscimento di eventuali crediti formativi
  • obbligo di frequenza
  • monte ore di assenze concesso pari al 10% del monte ore complessivo
  • parte esperienziale pratica in strutture odontoiatriche autorizzate e/o accreditate con tutoraggio formativo, la cui valutazione influisce sull’ammissione all’esame finale
  • esame finale che consta di una parte teorica ed una parte pratica.

Quali sono le competenze dell’ASO

Le competenze che l’ASO deve acquisire con il corso o deve possedere per anzianità di servizio sono:

  • Interazione con le persone assistite, con i membri dell’equipe professionale i fornitori i collaboratori esterni;
  • Allestimento spazi e strumentazioni di trattamento odontoiatrico secondo protocolli e procedure standard;
  • Assisitenza all’odontoiatra;
  • Trattamento documentazione clinica e amministrativo-contabile.

Sarà la dimensione della struttura odontoiatrica a specializzare ulteriormente il ruolo. È prevedibile che le strutture odontoiatriche che gestiscono flussi importanti, con molti riuniti, con molti operatori, tenderanno a specializzare una competenza del ruolo, ed avere più persone con competenze verticali, mentre gli studi piccoli o medi, tenderanno ad adottare un modello di competenze trasversali ed avere più persone in grado di assolvere a tutte le competenze previste dal ruolo.

Le “assistenti di studio odontoiatrico “qualificate in forza dell’art.11 del DPCM (in possesso di 36 mesi di esperienza, anche non continuativa, negli ultimi 5 anni, ovvero tra il 21 aprile 2013 e il 21 aprile 2018) sono obbligate insieme alle colleghe formate, a 10 ore di aggiornamento all’anno.

L’aggiornanamento obbligatorio annuale di 10 ore

L’aggiornamento obbligatorio annuale di 10 ore deve essere promosso da enti di formazione accreditati o da associazioni di categoria, deve prevedere un test di verifica ed un attestato di partecipazione, ma NON È SOGGETTO AD ACCREDITAMENTO REGIONALE.

 

Richiedi informazioni sui corsi ASO

Chi ha scritto questo articolo

Roberta Pegoraro

Roberta Pegoraro

Business Coach presso la Dental Equipe School

Business Coach, libera professionista. Manager esperto nel coordinamento, nella comunicazione e nell’organizzazione dei servizi sanitari delle attività odontoiatriche.

Con la Dental Equipe School è docente di questi argomenti:

– Il ruolo dell’assistente di studio odontoiatrico (4 ore)
– Gestione delle criticità (4 ore)

Corso aggiornamento ASO Veneto

Ecco il testo della delibera della regione Veneto di recepimento del D.P.C.M. 9 febbraio 2018 per i corsi di aggiornamento Assistente Studio Odontoiatrico. Coloro che conseguono l’attestato di qualifica e i lavoratori esentati, sono tenuti alla partecipazione ad...

Come riconoscere le alterazioni del I e II tono?

Auscultare il cuore in modo da capirne tutti i segnali non è affatto semplice. Per farlo, un'adeguata preparazione diventa fondamentale. Di seguito trattiamo le alterazioni del I e del II tono, argomento estratto dal corso del dott. Davide Terranova "L'arte di...

Come iscriversi alla Scuola di Profumeria di Accademia Tecniche Nuove

La Scuola di Profumeria di Accademia Tecniche Nuove è un percorso di alta formazione suddiviso in due step ben specifici: una prima parte in modalità e-learning, per imparare le nozioni teoriche necessarie, ed una seconda in aula, in cui i partecipanti potranno...

Richiedi informazioni sui corsi ASO