Aggiornamenti di pediatria per il farmacista

Aggiornamenti di pediatria per il farmacista

100,00 + IVA

Corso di aggiornamento FAD online realizzato ed erogato da Tecniche Nuove Spa (non eroga crediti ECM)

Dal momento della dimissione dal Nido, le occasioni per le quali una Famiglia cerca il sostegno del Farmacista di comunità sono molteplici e vanno dalla cura del neonato, all’alimentazione dell’età del lattante e al divezzamento, fino all’alimentazione del bambino e dell’adolescente e dei rischi nutrizionali che essa comporta.

La conoscenza delle basi fisiologiche della crescita serve sia per valutare la normalità dello sviluppo, sia per prevenire le patologie più subdole dell’età successive: dal difetto di crescita all’obesità infantile, dai comuni disturbi digestivi alle piccole patologie dell’occhio, senza sottovalutare gli aspetti relativi alla Farmacovigilanza ed appropriata farmaco-utilizzazione, come pure i supporti scientifici che la Fitoterapia offre in ambito pediatrico.

Conoscere e saper valutare i sintomi più importanti delle malattie pediatriche aiuterà infine a sapere consigliare i supporti appropriati (sanitari, terapeutici, educazionali e comportamentali) ed a sapere definire le opportunità ed i limiti dell’intervento del Farmacista Territoriale.

 

COD: TN_9I817 Categoria: Tag:

PROGRAMMA

» MODULO DIDATTICO 1

DIMISSIONE DAL NIDO ED IL NEONATO IN FAMIGLIA

Successivamente alla dimissione dal Nido, il neonato entra a pieno diritto nella propria famiglia che diventa nuova “culla” e supporto per la vita. Come operatori sanitari, come genitori, per rispondere ai reali bisogni del neonato, in primis, dobbiamo imparare ad osservare per meglio comunicare con i nostri bambini. Prima del fare, dobbiamo ricordare di guardare; anche dai bambini infatti, possiamo imparare molto per aiutarli meglio. In questo modulo verranno sviluppati aspetti inerenti la consapevolezza della nuova nascita da parte dei genitori, i punti salienti della comunicazione del neonato, la cura del moncone ombelicale, la supplementazione vitaminica nel primo anno di vita ed il giusto approccio all’armonia dei comportamenti e delle nuove dinamiche familiari, necessarie in seguito all’arrivo del neonato.

» MODULO DIDATTICO 2

ALLATTAMENTO AL SENO E ARTIFICIALE

Sin dal primo incontro tra mamma e neonato, la nutrizione del proprio piccolo scandisce e regola la vita appena nata. Alla base di questo delicato processo, che va ben oltre l’alimentazione, stanno principi nutrizionali e aspetti delicati di regolazione dello sviluppo e di prevenzione delle patologie dell’ età successive.
Verranno esposti i motivi della superiorità del latte materno e i consigli da dare alla mamma che allatta, così come le possibili alternative, quando sia impossibile garantire al neonato un allattamento fisiologico al seno.

» MODULO DIDATTICO 3

SVEZZAMENTO DEL BAMBINO

Il delicato e graduale processo di inserimento nella alimentazione del lattante di cibi diversi dal latte costituisce il divezzamento. Questo processo avviene come conseguenza di diversi fattori concorrenti alla necessità di integrare i nutrienti del latte con le esigenze nutrizionali del lattante che cresce e sviluppa nuove acquisizioni neuromuscolari come la masticazione. Il modulo mostrerà quando e con quali alimenti bisogna cominciare lo svezzamento seguendo le raccomandazioni più accreditate dalle Società Scientifiche Internazionali.

» MODULO DIDATTICO 4

REAZIONI AVVERSE AGLI ALIMENTI

Con crescente frequenza si rilevano reazioni avverse ad alimenti anche in età pediatrica. Conoscere le basi fisiopatologiche di queste manifestazioni servirà a capire le principali differenze tra le varie forme di reazioni su basi immunitarie o non immunitarie ed a sapere consigliare le alternative efficaci a prevenire queste patologie

» MODULO DIDATTICO 5

DISTURBI DIGESTIVI MINORI DEL LATTANTE E DISTURBI FUNZIONALI NEL BAMBINO E NELL’ADOLESCENTE

Una gran parte dei sintomi digestivi riconosce un’origine funzionale non organica. Si tratta di disturbi che portano sovente il genitore a chiedere l’aiuto del Farmacista, che dovrà sapersi orientare nell’identificare sintomi e situazioni dove la mancanza di specifici segni clinici di allarme per patologie organiche consentono un primo approccio in attesa di un eventuale intervento medico.

» MODULO DIDATTICO 6

PUNTI SALIENTI DELL’ALIMENTAZINE: FOCUS SULL’OBESITÀ INFANTILE

Nella popolazione infantile del nostro Paese è diffusa la malnutrizione per eccesso calorico e di macronutrienti, che comporta una importante prevalenza di sovrappeso e obesità in età pediatrica. È ben noto come questo problema rappresenti una vera emergenza sanitaria nell’adulto e questo fa emergere la grande importanza di prevenire tale condizione sin dalle prime epoche di vita. Gli argomenti che verranno trattati permetteranno al Farmacista di conoscere le problematiche legate all’eccesso di peso, di fornire consigli per una corretta e precoce individuazione del problema e di correlarlo con il rischio per la salute presente e futura del bambino. Verranno inoltre fornite indicazioni e strumenti  per la prevenzione e il trattamento del sovrappeso e dell’obesità.

» MODULO DIDATTICO 7

FEBBRE NEL BAMBINO

Alla definizione nosografica e classificativa di questo complesso argomento, seguirà l’analisi delle basi fisiopatologiche dei fenomeni metabolici che ne sono alla base. Verranno inoltre descritte le modalità di misurazione della febbre nel bambino ed analizzati gli strumenti a disposizione. Il Farmacista potrà inoltre acquisire le indicazioni comportamentali e cliniche utili per identificare quale bambino affetto da malattia febbrile possa eventualmente essere gestito a livello familiare e domiciliare.

» MODULO DIDATTICO 8

STATO DI IDRATAZIONE NEL BAMBINO

L’equilibrio idrosalino è estremamente delicato nei primi anni di vita rispetto agli anni successivi ed all’età adulta. La conoscenza dei meccanismi alla base di questa peculiarità aiuterà il Farmacista a sapere consigliare di fronte alle più comuni patologie in grado di causare uno squilibrio idroelettrolitico dell’infanzia come vomito, diarrea, febbre e chetosi.

» MODULO DIDATTICO 9

PICCOLE PATOLOGIE OCULARI DEL BAMBINO

La lacrimazione può essere il segno di una ostruzione delle vie lacrimali, patologia molto frequente in età pediatrica, più raramente segno di malattie più importanti. Saranno quindi illustrati i vari aspetti della lacrimazione e i consigli terapeutici idonei. L’occhio rosso è un segno generico che, nella maggioranza dei casi, è il segno di un processo infiammatorio della congiuntiva. Importante è considerare gli altri segni che accompagnano l’occhio rosso sia locali che generali, nonché alcune notizie anamnestiche per indirizzare la diagnosi e di conseguenza l’approccio corretto. Il gonfiore palpebrale è per lo più segno di allergia (da contatto, puntura di insetto, etc.) o di calazio. Saranno indicati alcuni aspetti differenti che consentono il riconoscimento delle diverse forme di gonfiore palpebrale.

» MODULO DIDATTICO 10

FITOTERAPIA IN PEDIATRIA

I prodotti salutari derivati da piante medicinali, gli Herbal Drugs anglosassoni, presentano caratteristiche di composizione e attività che li distinguono chiaramente dai farmaci di sintesi. Il crescente interesse per il naturale ha incrementato l’uso di questi prodotti anche in ambito pediatrico, dove il termine “naturale” viene associato con “più sicuro”. Come per il farmaco di sintesi la sicurezza dipende dalla qualità del prodotto e da un suo uso corretto e razionale. Verranno prese in considerazione alcune patologie in cui il prodotto naturale può trovare una razionale collocazione anche in ambito pediatrico. Le piante medicinali possono inoltre costituire un importante rischio tossicologico per il bambino; verranno quindi presentati i casi più diffusi riscontrati nei Centri Antiveleni. Anche la formulazione del fitoterapico per uso pediatrico deve adattarsi alle specifiche caratteristiche del bambino; a questo riguardo verranno presentate le formulazioni più adatte e discussi gli eccipienti utilizzabili e quelli da evitare.

» MODULO DIDATTICO 11

FARMACOVIGILANZA IN PEDIATRIA

Dopo l’introduzione generale, la definizione dell’attività di Farmacovigilanza per gli operatori sanitari e gli aspetti deontologici connessi, si svilupperanno le problematiche del paziente pediatrico come facente parte di categoria a rischio per insorgenza di reazioni avverse da farmaco, con particolare rilievo all’esperienza del Cento Antiveleni dell’A.O. Niguarda Cà Granda – Milano in ambito pediatrico.
Verrà inoltre descritta la possibilità di effettuare la segnalazione di reazione avversa da farmaco attraverso modalità informatizzata (Progetto della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (FOFI) per la Farmacovigilanza a favore del Farmacista territoriale).

 

N° moduli didattici 11
Durata 35 ore di studio stimate

ABSTRACT

Dal momento della dimissione dal Nido, le occasioni per le quali una Famiglia cerca il sostegno del Farmacista di comunità sono molteplici e vanno dalla cura del neonato, all’alimentazione dell’età del lattante e al divezzamento, fino all’alimentazione del bambino e dell’adolescente e dei rischi nutrizionali che essa comporta. La conoscenza delle basi fisiologiche della crescita serve sia per valutare la normalità dello sviluppo, sia per prevenire le patologie più subdole dell’età successive: dal difetto di crescita all’obesità infantile, dai comuni disturbi digestivi alle piccole patologie dell’occhio, senza sottovalutare gli aspetti relativi alla Farmacovigilanza ed appropriata farmaco-utilizzazione, come pure i supporti scientifici che la Fitoterapia offre in ambito pediatrico.
Conoscere e saper valutare i sintomi più importanti delle malattie pediatriche aiuterà infine a sapere consigliare i supporti appropriati (sanitari, terapeutici, educazionali e comportamentali) ed a sapere definire le opportunità ed i limiti dell’intervento del Farmacista Territoriale.

Franca Davanzo – Direttore S.C. CAV A.O. Ospedale Niguarda Cà Granda – Milano

Costantino De Giacomo – Direttore Dipartimento Materno Infantile. Direttore S.C. Pediatria Ospedale Niguarda Cà Granda – Milano.

Marcello Ferruzzi – Tossicologo S.C. CAV A.O. Ospedale Niguarda Cà Granda – Milano

Francesco Carlo Gamaleri – Farmacista territoriale. Corso di Perfezionamento in Farmacovigilanza. Medico Chirurgo. Specialista in Pediatria Preventiva e Puericultura.

Marco Cesare Giussani – Medico Chirurgo, Pediatra di Famiglia, Segretario GSIPER (Gruppo di Studio dell’Ipertensione Arteriosa)

Franco Maggi – Facoltà di Farmacia, Università degli Studi di Milano

Marina Picca – Medico Chirurgo, Pediatra di Famiglia, Presidente SICuPP (Società Italiana delle Cure Primarie Pediatriche)

Elena Piozzi – Direttore S. C. Oculistica Pediatrica A.O. Niguarda Cà Granda – Milano

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Aggiornamenti di pediatria per il farmacista”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *